venerdì, Giugno 9

MONDO

LA PERDURANTE INSTABILITA’ POLITICA DEL PERU’
MONDO

LA PERDURANTE INSTABILITA’ POLITICA DEL PERU’

di Andrea Vento tratto da https://magazine.cisp.unipi.it In meno di cinque anni si sono alternati in Perù ben sei presidenti. L’ultimo, Pedro Castillo, esponente della sinistra, è stato deposto il 7 dicembre 2022 e arrestato con l’accusa di “ribellione e tentato colpo di Stato”, scatenando una massiccia sollevazione dei popoli originari, duramente repressa dal governo guidato dall’ex vicepresidente Dina Boluarte.  Per comprendere le cause profonde della perdurante instabilità del paese, è necessario ricostruire sia pur brevemente le travagliate vicende politiche peruviane, dalla dittatura di Fujimori alle proteste contro la repressione, a favore di nuove elezioni presidenziali e di un nuovo processo costituente: sullo sfondo, emergono le lotte contro il modello economico estrat...
LA LOTTA PER UN TIBET MODERNO: l’incredibile autobiografia di un patriota tibetano (parte 1)
MONDO, video

LA LOTTA PER UN TIBET MODERNO: l’incredibile autobiografia di un patriota tibetano (parte 1)

tratto da OttolinaTV https://www.youtube.com/watch?v=iiDgE3PBZyY LA LOTTA PER UN TIBET MODERNO: l'incredibile autobiografia di un patriota tibetano (parte 1) “Prima qui”, ha detto il dalai lama al bambino indicando la guancia. “Poi penso anche qui”, ha insistito, indicando le labbra. “E succhiami la lingua” il video che documenta l’ennesima gaffe del Dalai Lama è diventato immediatamente virale, suscitando un’ondata di indignazione a noi invece ci ha ricordato come la delirante macchina della comunicazione postmoderna trasformi qualsiasi cosa in un meme e come 40 anni di propaganda abbiano ridotto la complessa e drammatica vicenda tibetana in una barzelletta ci vediamo domani pomeriggio con il secondo episodio di questa incredibile saga nel frattempo, se anche tu credete che ci si...
DEPUTATA TEDESCA AL BUNDESTAG: “Dopo 78 anni è tempo che i militari Usa tornino a casa”
EDITORIALE, MONDO, video

DEPUTATA TEDESCA AL BUNDESTAG: “Dopo 78 anni è tempo che i militari Usa tornino a casa”

tratto da www.lantidiplomatico.it Raramente accade che nei Parlamenti europei i rappresentanti dei popoli sappiano dare scatti di sovranità, autodeterminazione e indipendenza dopo decenni di mero servilismo ai diktat della Nato (Usa). I due minuti di Sevim Degdalen sono uno di quei momenti. Buona visione. https://www.youtube.com/watch?v=mMpHkIsHajc&t=2s "L'onere principale nella lotta contro il fascismo tedesco è stato sostenuto dall'URSS ma senza gli sforzi congiunti di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, questa importante vittoria sulla barbarie non sarebbe stata raggiunta. A loro esprimiamo la nostra gratitudine ma 78 anni dopo, diciamo che è ora che i soldati americani tornino a casa. Tutti gli altri alleati hanno lasciato la Germania molto tempo fa. Le basi militari ...
FUGA DI DOCUMENTI SEGRETI DEL PENTAGONO: teorie contrastanti
MONDO, POTERI FORTI

FUGA DI DOCUMENTI SEGRETI DEL PENTAGONO: teorie contrastanti

di Giulio Chinappi tratto da World Politics Blog In queste ore si stanno sviluppando teorie contrastanti circa la fuga dei documenti segreti del Pentagono, dalle possibili conseguenze negative per le relazioni estere degli USA fino alla possibilità che si tratti solo di una montatura ordita da Washington. Nei giorni scorsi sono avvenute due fughe di documenti riservati riguardanti il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e le agenzie di intelligence del Paese – la National Security Agency, la CIA e il National Reconnaissance Office. Il caso è subito diventato noto al grande pubblico con il nome di Pentagon Leaks. La prima fuga di notizie, avvenuta all’inizio di aprile, riguarda principalmente le attività militari dell’Ucraina. Sebbene i doc...
PETROYUAN LA SFIDA MONETARIA, PROLETARIA E COMUNISTA, AGLI USA/NATO DA PARTE DELLA CINA
CAPITALE&LAVORO, EDITORIALE, MONDO

PETROYUAN LA SFIDA MONETARIA, PROLETARIA E COMUNISTA, AGLI USA/NATO DA PARTE DELLA CINA

di Andrea Montella La sfida al capitalismo e al suo sistema monetario da parte della Cina comunista mette l'imperialismo Usa/NATO e la sua politica criminale in seria difficoltà Il popolo cinese ha deciso, giustamente, di attaccare il sistema monetario imperialista basato sui petrodollari e i suoi ricatti politici e militari Usa/NATO. La strategia comunista è quella di aumentare l'importanza della propria moneta il Renminbi, che vuol dire "la valuta del popolo", di cui la moneta base è lo yuan, ancorando ad essa gli scambi di petrolio di cui è il maggior importatore al mondo. In questo modo lo Yuan diventa una divisa di riserva mondiale, che si aggiunge al dollaro, allo yen, alla sterlina e all'euro, ruolo che lo yuan aveva già avuto dal Fondo Monetario Internazionale nel 201...
LA SECONDA GUERRA MONDIALE
EDITORIALE, MONDO, POTERI FORTI, video

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

di La Storia sul Tubo https://www.youtube.com/watch?v=U4prdZUpQVM&t=32s 1939 al 1945, la Seconda Guerra Mondiale con i suoi protagonisti: Hitler, Mussolini, Churchill, Roosevelt, Hirohito, Stalin. Le forze dell’Asse contro quelle Alleate: Italia, Terzo Reich, Impero Giapponese contro URSS (Unione Sovietica), USA (Stati Uniti) e Gran Bretagna. Carri armati, battaglie, stragi: dal fronte orientale a quello del pacifico seguiremo la guerra dai suoi albori nel settembre del 1939 fino alle bombe atomiche dell’agosto 1945. Dall’invasione della Polonia, passando per la caduta della Francia, la battaglia d’Inghilterra e l’Operazione Barbarossa. Occupazione, resistenza e collaborazione: affronteremo insieme tutti questi punti, specialmente in Italia con la guerra civile e la caduta del...
QUEL MANDATO DI ARRESTO PER PUTIN BLOCCA LA PACE
EDITORIALE, MONDO

QUEL MANDATO DI ARRESTO PER PUTIN BLOCCA LA PACE

di Domenico Gallo La sede della Corte penale internazionale in Olanda Fiat Justitia et pereat mundus (“Si faccia Giustizia e perisca il mondo”) oppure Fiat Justitia ne pereat mundus (“Si faccia Giustizia affinché non perisca il mondo”): è questo il dilemma di fronte alla notizia che la Corte penale internazionale, su richiesta del procuratore Karim Khan, ha spiccato un mandato di cattura contro il presidente russo Vladimir Putin per il presunto crimine della deportazione di numerosi bambini dai territori occupati dell’Ucraina. Non v’è dubbio che la feroce guerra in corso farà lavorare per anni la Corte penale internazionale per prendere conoscenza della valanga di oltraggi all’umanità commessi dai belligeranti. Non dimentichiamo che “la guerra è un assassinio di m...
INTERVISTA AL GENERALE FABIO MINI
DISINFORMAZIA, Dittatura borghese, EDITORIALE, MONDO, POTERI FORTI

INTERVISTA AL GENERALE FABIO MINI

di Redazione Questa intervista è di vitale importanza per capire la guerra in cui noi europei ci siamo cacciati grazie alla sudditanza, dei nostri politici, agli interessi USA/NATO. Facciamone tesoro anche per comprendere che per battere i disegni geopolitici dei massocapitalisti USA/NATO occorre una presa di coscienza che va oltre i livelli raggiunti da chi lotta attualmente per la pace. Secondo noi serve la creazione di un vastissimo fronte anticapitalista, perché questa è una guerra fatta da una esigua minoranza, che agisce in nome della proprietà privata e delle sue barbare logiche. Contro la barbarie massocapitalista serve comprendere l'insegnamento portato a tutti noi dalla Rivoluzione bolscevica del 1917 che dimostrò inequivocabilmente come si deve operare per giungere alla ...