martedì, Settembre 26

MA I COSTRUTTORI DI AUTO CI PRENDONO PROPRIO PER COGLIONI?

di Paola Baiocchi

Chi scrive non ha nessuna simpatia per i SUV perché la maggior parte dei proprietari di questi mezzi sentendosi più protetti grazie alle loro dimensioni, li guidano con una specie di “immunità” arrogante e irrispettosa delle regole della circolazione. Sono pericolosi per le auto più piccole, ma soprattutto per i pedoni.

Uno studio riportato dall’IIHS (Insurance Institute for Highway Safety) riporta che il numero degli incidenti mortali con i SUV è aumentato notevolmente negli ultimi anni e che i SUV uccidono il 50% in più di pedoni in caso d’incidente. Negli incidenti analizzato dall’IIHS, i SUV hanno causato lesioni più gravi delle auto negli incidenti con pedoni oltre i 30 kmh. Fino a 63 km/h circa, nel 30% degli incidenti tra SUV e pedoni si è registrata almeno una vittima, rispetto al 23% delle auto. Oltre 63 km/h un incidente tra SUV e pedone si rivela sempre mortale, rispetto al 54% di probabilità con le auto.

Forse tra i responsabili del marketing della Renault si nasconde qualcuno che è a conoscenza di questi dati e che condivide la nostra antipatia per questi status symbol consumistici. Non si spiega perché altrimenti abbiano chiamato Koleos, cioè coglione, il loro SUV prodotto dal 2017 e destinato ad uscire di produzione nel 2023. Se prendiamo un dizionario e cerchiamo l’etimologia della parola coglione troviamo che la parola deriva dal greco antico aκολεός, koleós , “sacchetto”, “involucro”, “guscio”.

Quindi non solo per acquistare uno di questi SUV Renault bisogna tirar fuori da 35.450 euro per il modello a benzina, fino ad arrivare ai 41.450 euro per la versione integrale diesel. Ma si viene anche insultati e trattati da coglioni

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: